Preparare una bibliografia

Quando si prepara un elaborato scritto, come una tesina di approfondimento o la tesi di laurea, la ricerca delle fonti e la stesura della bibliografia si rivelano parti fondamentali del lavoro. Ma per cominciare, sappiamo cos’è una bibliografia e a cosa serve?

La bibliografia è un elenco, ordinato alfabeticamente, di tutti i documenti consultati durante la ricerca (monografie, articoli, voci di enciclopedia, report statistici etc.). Le citazioni bibliografiche riportano i dati essenziali dei documenti citati, fornendo così le coordinate all’elaborato che si sta scrivendo: questo permetterà ai lettori di individuare le fonti utilizzate ed eventualmente reperirle.

Verificare e citare le proprie fonti è inoltre indispensabile per garantire il diritto d’autore, valorizzare e diffondere il lavoro di altri studiosi ed evitare di incorrere nel plagio. Plagiare significa infatti presentare il lavoro di un altro autore come se fosse il proprio. Ovviamente nella ricerca e nella scrittura accademica è possibile prendere spunto da altre fonti, a patto che venga citata l’opera originale.

Ecco alcuni consigli utili per evitare il plagio:

  • Riformula il discorso a parole tue
  • Usa più di una fonte per farti una tua idea sull’argomento
  • Usa le virgolette per le citazioni dirette
  • Appunta i dati bibliografici delle fonti consultate
  • Rimanda alla bibliografia

Di seguito troverai delle guide per aiutarti a redigere la tua bibliografia.

In formato cartaceo: 

  • Eco, Umberto. Come si fa una tesi di laurea: le materie umanistiche. Milano: Bompiani, 2012;
  • Lesina, Roberto. Il nuovo manuale di stile: guida alla redazione di documenti, relazioni, articoli, manuali, tesi di laurea. Bologna: Zanichelli, 2009;
  • Revelli, Carlo. Citazione bibliografica. Roma: Associazione italiana biblioteche, 2002
    disponibile presso la Biblioteca Centrale con la segnatura 010REV (Ufficio di catalogazione)

e in formato elettronico:

Il Luiss Library Discovery, tramite la funzione "Cita questo documento", permette di creare le citazioni dei documenti bibliografici in vari formati standard internazionali.

Sistemi di gestione bibliografica

I sistemi di gestione bibliografica, detti BMS (Bibliography Management Systems) o RMS (Reference Management Systems), sono software pensati per la gestione e la compilazione di bibliografie. Grazie all’aiuto di questi strumenti è possibile trasformare le informazioni bibliografiche raccolte in citazioni coerenti con gli stili più diffusi e accettati.

La maggior parte di questi software è compatibile con le principali piattaforme operative (Windows, soprattutto, ma anche MAC OS, Linus, Unix, ecc.). L’output dei dati raccolti è possibile, normalmente, in file con estensione rtf, doc, txt, html, xml, odt, ecc. Tra i software disponibili online gratuitamente i più usati sono Endnote basic, Mendeley e Zotero.


    Endnote basic

    Endnote basic è la versione gratuita del programma Endnote di Clarivate Web of Science per la gestione dei riferimenti bibliografici.
    Una volta approdati su Web of science (banca dati in abbonamento accessibile anche da remoto), si accede al programma dal menu Tools della barra in alto. La raccolta dei riferimenti può avvenire con un semplice link da Web of science o tramite l'apposito plug-in per la cattura dei metadati da pagine web. Per l’accesso è necessaria la registrazione online che consente di scaricare il plug-in di integrazione con Office Word per aggiungere le citazioni al testo e compilare bibliografie.

    Per approfondire consulta la guida online.

    YouTube Tutorial:

    Mendeley

    Mendeley è un programma fornito da Elsevier per la gestione dei riferimenti bibliografici con funzioni anche di social network per ambienti accademici. L’uso prevede una registrazione online per la creazione dell’account e il download locale di un programma per la sincronizzazione dei dati. Permette di importare documenti o cartelle di documenti in pdf e di estrarne i riferimenti bibliografici. 

    Lo strumento è perfettamente integrato in Scopus, banca dati in abbonamento accessibile anche da remoto che contiene abstracts e citazioni provenienti da letteratura scientifica e autorevoli fonti web, di ambito scientifico-tecnologico e delle scienze umane e sociali.

    Gli utenti Luiss provvisti di account istituzionale possono registrarsi alla piattaforma direttamente cliccando su "Create account" e poi su "è possibile accedere tramite la propria istituzione" inserendo l'e-mail Luiss o il nome dell'Ateneo.

    Per approfondire consulta le guide online.

    YouTube Tutorial:

    Zotero

    Zotero è un programma open source specializzato nella cattura dei riferimenti bibliografici dai documenti visualizzati sul web. Per accedere è necessaria una registrazione online e il download del software. 

    Per approfondire consulta la guida online.

    YouTube Tutorial: